Attività fisica

Attività fisica

Attività fisica e ferro: consigli per chi pratica sport

Fare sport contribuisce al benessere e alla salute di tutto il nostro organismo. Tuttavia, la sudorazione eccessiva e gli allenamenti intensivi possono causare una perdita di sali minerali, oltre che di preziose energie. In caso di carenza di ferro correlata a particolari condizioni fisiologiche (ciclo mestruale, gravidanza, allattamento) o patologiche (malassorbimento di ferro), la sensazione di spossatezza fisica generalizzata che segue l’attività fisica può risultare più intensa o prolungata. È stato dimostrato che la carenza di ferro può manifestarsi facilmente negli sport di endurance, soprattutto a causa di micro-sanguinamenti, o negli atleti professionisti a cui vengono richieste intense e frequenti performance atletiche, con conseguente maggior consumo di questo importante elemento. Un maggior depauperamento delle scorte si può frequentemente rilevare nelle donne in età fertile e nei giovani dove, a un maggior consumo di ferro si associa anche un maggior fabbisogno.

SPORTIVI: COME GESTIRE LA CARENZA DI FERRO

Il ferro è un elemento molto importante per il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Contribuendo alla normale formazione dell’emoglobina e dei globuli rossi, un corretto apporto di ferro risulta fondamentale per chi pratica attività fisica sia a livello amatoriale che agonistico. Un’alimentazione varia ed equilibrata, che garantisce l’apporto di tutti i macro e i micronutrienti necessari per l’organismo, è un ottimo punto di partenza anche per gli sportivi. La carne bovina, il fegato, la milza, il tuorlo d’uovo, in particolare, possono costituire un’ottima fonte alimentare di ferro con una buona biodisponibilità. La verdura a foglia verde, la frutta secca, i fagioli e i fiocchi d’avena, invece, sono alcuni esempi di alimenti di origine vegetale ricchi di ferro che dovrebbero far sempre parte dell’alimentazione degli sportivi.

COME AFFRONTARE L’ATTIVITÀ FISICA IN CASO DI CARENZA DI FERRO?

In condizioni normali di salute un’alimentazione sana ed equilibrata è sufficiente per apportare la giusta quantità giornaliera di ferro. In alcuni casi, però, si verifica una carenza o un aumentato fabbisogno organico di ferro.  L’utilizzo di un integratore alimentare, sempre in associazione a una dieta equilibrata, potrà risultare utile per supportare il fabbisogno di ferro in caso di necessità. La gamma di integratori alimentari SiderAL® è pensata per integrare il ferro in caso di carenza o aumentato fabbisogno di tale nutriente.

Vuoi saperne di più?

Leggi gli ultimi consigli sulla tematica ferro e attività fisica:
Miglior integratore di ferro per sportivi: come scegliere?

Miglior integratore di ferro per sportivi: come scegliere?

Chi pratica endurance o fa sport che richiedono una grande resistenza fisica sa che a volte…
Alimentazione degli sportivi: quali sono gli alimenti adatti in caso di carenza di ferro?

Alimentazione degli sportivi: quali sono gli alimenti adatti in caso di carenza di ferro?

Gli sportivi sanno bene quanto sia importante un’alimentazione varia e bilanciata, in grado…
Perché si misurano valori di ematocrito basso ed emoglobina bassa dopo l’attività sportiva?

Perché si misurano valori di ematocrito basso ed emoglobina bassa dopo l’attività sportiva?

Chi pratica sport a livello agonistico avrà già sentito parlare di carenza di ferro e valor…
Come gestire la sideremia bassa quando si pratica sport

Come gestire la sideremia bassa quando si pratica sport

La sideremia indica la quantità di “ferro circolante” nell’organismo, ossia quello legato a…
Carenza di ferro e sport: quali sono le cause?

Carenza di ferro e sport: quali sono le cause?

Chi pratica sport a livello agonistico può essere soggetto a livelli di ferro e di emoglobi…
Sucrosoma

La tecnologia che garantisce il miglior assorbimento di Ferro.

Scopri di più
Hai già l’app di SiderAL®?

Scaricala subito sul tuo smartphone!

App Store
Google Play