Emoglobina bassa

L’emoglobina è una proteina che svolge un ruolo fondamentale per l’organismo: è presente nei globuli rossi e lega l’ossigeno molecolare per favorirne il trasporto a tutti i tessuti. Ognuna delle quattro catene di polipeptidi che costituiscono la struttura dell’emoglobina è legata a un gruppo eme, un complesso chimico che contiene uno ione ferro (Fe2+).

Valori di emoglobina bassa possono manifestarsi quando non è apportata la giusta quantità di ferro con la dieta, in relazione a particolari condizioni fisiologiche (gravidanza, allattamento, mestruazioni, infanzia) o per via di patologie che comportano un cattivo assorbimento intestinale del ferro introdotto con la dieta.

Quali sono i normali valori dell’emoglobina nel sangue?

Negli adulti, i livelli di emoglobina devono essere superiori a 13,4 g/dL per gli uomini e 12 g/dL per le donne. Quando i valori sono inferiori possiamo essere in presenza di una condizione di emoglobina bassa. In tal caso il medico valuterà una terapia adatta per riportare i valori nella normalità agendo per rimuovere o mitigare le cause. Nel caso l’emoglobina bassa sia associata a una carenza di ferro potrebbe prevedere un’integrazione di ferro.

Emoglobina bassa: cause

Come nel caso della sideremia bassa, i valori dell’emoglobina nel sangue possono abbassarsi a causa di diversi fattori. I principali sono:

  • Scarso apporto di ferro con l’alimentazione: circa il 60-80% del ferro introdotto con la dieta è coinvolto nel processo di formazione dell’emoglobina e della mioglobina. Ne consegue che un’alimentazione scorretta, che non apporta le giuste quantità di ferro, può abbassare i livelli di emoglobina nel sangue.
  • Condizioni fisiologiche: la rapida crescita dell’organismo nei primi anni di vita dei bambini, o alcune condizioni fisiologiche (gravidanza, l’allattamento, mestruazioni abbondanti) possono determinare una riduzione dei valori dell’emoglobina nel sangue.
  • Malassorbimento intestinale: il ferro basso che può associarsi a un’emoglobina bassa può essere correlato ad alcune condizioni che diminuiscono l’assorbimento del ferro a livello dell’intestino.

Come mantenere i normali livelli di emoglobina nel sangue?

Una dieta varia ed equilibrata è il primo passo per garantire il giusto apporto di ferro all’organismo. Tuttavia, in alcuni casi, può essere necessario colmare una carenza di ferro con un complemento alimentare. La gamma di integratori alimentari SiderAL® a base di Ferro Sucrosomiale® può essere utile quando occorre colmare una carenza di ferro o in caso di aumentato fabbisogno di tale nutriente.

Sucrosoma

La tecnologia che garantisce il miglior assorbimento di Ferro.

Scopri di più

Hai già l’app di SiderAL®?

Scaricala subito sul tuo smartphone!

App Store
Google Play